Adultissimi a Ferrara La tradizionale gita-pellegrinaggio. Prossimo appuntamento in primavera

C’è un gita che non è come le altre, una gita-pellegrinaggio, che ogni anno il settore Adulti dell’Azione Cattolica diocesana organizza con l’aiuto del grande amico Peppe Escarotico. Come consuetudine questa gita pellegrinaggio si rivolge alla bellissima fascia d’età degli Adultissimi, tesserati e non, provenienti da tutta la nostra diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola. “Adultissimi” non sta a significare in modo riduttivoadulti della terza età”, ma adulti in cammino verso una maturità umana e spirituale mai raggiunta appieno e allo stesso tempo persone capaci di trasmettere e testimoniare saggezza, esperienza e santità di vita.

La meta scelta per quest’anno è stata la bellissima città di Ferrara, Patrimonio dell’UNESCO e città del Rinascimento, che abbiamo visitato venerdì 22 settembre scorso. Un bel gruppo numeroso e allegro ha trascorso con semplicità una piacevole giornata all’insegna della fraternità, della preghiera, della cultura e della storia di questa bella città.

Partiti di buon mattino, perché gli Adultissimi hanno l’oro in bocca, abbiamo iniziato la giornata affidandoci alla preghiera guidata da don Gabriele Bongarzoni, Assistente diocesano del settore Adulti. Come il tema dell’anno associativo «Attraverso», abbiamo attraversato insieme la bellezza dei luoghi per riscoprire anche la bellezza della condivisione e dello stare insieme.

Nella mattinata abbiamo iniziato con la Santa Messa feriale celebrata dal parroco nella Cattedrale di Ferrara, concelebrata dai nostri don Gabriele e don Ugo; nella sua omelia ci ha ricordato l’importanza di vivere la nostra fede all’insegna della gratuità, dono prezioso ricevuto e allo stesso tempo da ridonare a tutti i fratelli che incontriamo nel nostro cammino.  In seguito, grazie alla guida turistica, abbiamo ammirato le bellezze di Ferrara, partendo dalla Loggia dei mercanti, Piazza Trento Trieste, l’emozionante Ghetto ebraico, Via delle volte, per arrivare all’immancabile Palazzo ducale, poi Piazza del Municipio e lo Scalone d’onore, infine Piazza Savonarola. Abbiamo in seguito ammirato e visitato la Basilica di Santa Maria in Vado, in cui avvenne il miracolo dell’ostia che divenne sangue durante la celebrazione della Santa Messa, per questo è anche detta Santuario del Miracolo del Preziosissimo Sangue.

Non poteva mancare, dopo tanto camminare, un buon pranzo in un ristorante in centro, dove abbiamo assaporato, oltre al buon cibo, una piacevole fraternità che nei momenti conviviali, come anche Gesù ci insegna, diventa luogo di incontro e relazione.

Nel pomeriggio il gruppo ha goduto di un po’ di tempo libero; qualcuno ha scelto di riposarsi nelle panchine del parco, altri hanno continuato a passeggiare nel centro storico, altri ancora hanno visitato all’interno il Castello degli Estensi, maggiore monumento ferrarese, in cui era allestita la mostra L’arte per l’arte con l’esposizione dei capolavori degli artisti Giovanni Boldini e Filippo De Pisis, quest’ultimo uno tra i maggiori interpreti della pittura italiana della prima metà del Novecento.

Dopo la foto di gruppo a ricordo della splendida giornata, siamo ripartiti per rientrare a Fano. Nel viaggio di ritorno non poteva mancare la recita del Santo Rosario, perché gli Adultissimi ci insegnano anche a pregare, testimoniandoci come custodire la nostra vita spirituale con i mezzi semplici ma sempre efficaci che abbiamo a disposizione per il nostro cammino di fede.

L’entusiasmo trasmesso dai partecipanti ci conferma nell’intenzione di riproporre la gita anche per la primavera del prossimo anno. Quindi… arrivederci al 2018 Adultissimi, in forma!

Marco Rupoli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *