Gli ingredienti di un educatore Due giorni di formazione organizzati dall'ACR diocesana

Arriva l’inverno e con il freddo arriva la voglia di chiudersi dentro casa, di sedersi con una coperta addosso, sopra la nostra poltrona preferita, ma a noi dell’Azione Cattolica dei Ragazzi non verrebbe in mente per un momento di stare in panciolle a non fare niente. Per questo motivo il 17 ed il 18 novembre, nella Villa Bassa del Prelato di Fano, noi educatori abbiamo deciso di gustarci un fine settimana per dedicarci ad attività di confronto e preghiera, ma anche di formazione e, perché no, anche un po’ di svago. La prima giornata sarà incentrata sull’analisi del brano di Vangelo che ci accompagnerà per tutto l’anno associativo: don Gabriele Micci, Assistente diocesano per l’ACR, ci aiuterà a comprendere più a fondo quale possa essere il significato dell’episodio di Marta e Maria (Lc 10,38-42) e di come queste due figure bibliche possano essere attualizzate al giorno d’oggi. Dopo le attività di confronto seguiranno i vespri e, successivamente alla cena, un momento ricreativo animato dall’equipe diocesana. Nel secondo giorno, dopo le lodi e un adeguata colazione, si svolgerà l’attività di formazione intitolata Educatore ACR: alcuni ingredienti fondamentali dove, grazie all’aiuto della dottoressa Linda Renzoni, studieremo quali sono gli atteggiamenti corretti che un educatore deve avere all’interno del gruppo e quali quelli da evitare affinché ci sia un corretto rapporto tra educatore e ragazzo. Dopo la formazione, ci sposteremo a Fano, nella parrocchia di San Cristoforo, dove celebreremo la Santa Messa insieme, a cui seguirà un breve momento conclusivo dove ci saluteremo e ci daremo appuntamento al prossimo incontro diocesano.

L’Equipe diocesana ACR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *